Helen Merrill Bio

Helen Merrill b

Questa breve biografia è tratta da un articolo di Massimo Nunzi Se non avete mai ascoltato Helen Merrill, siete sicuramente in credito con l’Universo. Quello che questa cantante ha dato al mondo della musica è, oltre ad una classe vocale inarrivabile e uno stile senza tempo, la potenza di scuotere internamente, fin nel profondo , l’essenza dell’animo umano. Cantante della voce diafana, delicata e fragilissima di questa cantante di origine croata, nata Jelena Ana Milcetic, che  già da ragazzina, duettava felice con personaggi del calibro di Charlie Parker, Miles Davis e Charles Mingus, e che debutterà su disco con Earl “Fatha” Hines, un altro genio misconosciuto, che con la sua intuizione del trumpet/piano style messa in cantiere con Armstrong già nel 1928, nel brano “Weather Bird”, pone le basi del pianismo moderno. Helen ha un fascino indiscutibile e delle doti vocali assolutamente rivoluzionarie per il periodo in cui il suo talento si è manifestato al mondo, molto contro tendenza rispetto allo stile delle colleghe afroamericane e anche rispetto a quello delle bianche. Negli anni 50 pochi cantavano con qualla mancanza di esibizionismo, con quel focus assoluto sul testo della canzone e sul suono purissimo della sua voce. Ebbe modo di collaborare con una miriade di Giganti e l’incontro che secondo me l’ha davvero portata al massimo della sua statura artistica è stato quello con Clifford Brown, sfortunatissimo genio della tromba, che in pochissimi anni di attività professionale, ha cambiato i connotati alla tromba jazz.Per il resto la sua carriera è stata un pò frenata da tre matrimoni, che per lunghi periodi l’hanno portata addiirittura ad interrompere la professione. Ma la sua intermittenza ha comunque dato frutti importanti per il Jazz moderno e molti riferimenti alle cantanti di qualunque stile. Ancora oggi è in attività e spesso si esibisce a New York, dove abita. La recente morte del marito, il trombettista ed arrangiatore Torrie Zito l’ha prostrata ma la sua musica le permette di vivere lo stesso, nonostante l’immenso dolore provato.Ecco due clip dei suoi primi Lavori inarrivbile.

Helen Merrill With Clifford Brown – 1954

– What’s New –

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...